1975: l’anno in cui la 911 mise il “Turbo”

Siamo nel lontano 1975 quando viene introdotta sul mercato una versione della Porsche 911 che, grazie ad una sovralimentazione con turbocompressore, ha una potenza straordinaria.

 

Dal suo lancio sul mercato in poco tempo la 911 Turbo divenne il modello di punta della gamma che al principio venne denominata internamente anche 930.

La 911 Modello 1975 si presentava con parafanghi posteriori ben in evidenza che raggiungevano una larghezza di 120 cm e con bande nere “parasassi” davanti ai passaruota posteriori. Il cofano posteriore era caratterizzato da un particolare alettone con un’ampia bordatura in gomma nera.

 

911 Turbo (1975-77)

 

Fino al modello 1977 il cofano posteriore veniva realizzato in plastica rinforzata con fibre di vetro, ma a partire dal modello 1978 fu realizzato in lamiera d’acciaio con l’alettone posteriore in plastica, come supporto dell’intercooler che venne nettamente ampliato.

Il modello Turbo era dotato di un impianto di scarico con doppio terminale dove, dal tubo sinistro fuoriuscivano i gas di scarico, ma solamente quando la valvola regolatrice della pressione di alimentazione del turbocompressore era aperta.

 

911 Turbo 3.3 (1978-1979)

 

Con il modello 1987, vennero introdotte nuove varianti di carrozzeria: laTarga e la Cabriolet, due anni dopo, il cambio manuale a 4 marce fu sostituito dal cambio manuale a 5 marce.

 

911 Turbo Targa 3.3 e 911 Turbo 3.3 Cabriolet

 

Cilindrata/Potenza:
– Anno modello 1975-77 – 3,0 litri, 260 CV
– Anno modello 1978-89 – 3,3 litri, 300 CV

 

PER VERI INTENDITORI!

novità

Tutto ciò che c'è da sapere